Certificazione Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro OHSAS 18001

Certificazione Sistema di Gestione Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro OHSAS 18001Garantire un luogo di lavoro salubre e sicuro è un dovere che ogni datore di lavoro deve attuare con serietà e impegno. Dotarsi di strumenti gestionali per prevenire e limitare i fattori di rischio vuol dire adempiere con responsabilità agli obblighi di legge in materia, tutelando i propri dipendenti dai possibili danni derivanti dallo svolgimento delle rispettive mansioni. La tutela della salute e della sicurezza di dipendenti e collaboratori rientra a pieno titolo nella gestione generale dell’azienda e comporta una serie di attività e procedure che, se correttamente implementate, portano ad un continuo miglioramento delle condizioni di lavoro, che può costituire un vantaggio competitivo, favorendo una maggiore produttività e può avere un effetto positivo sull’immagine aziendale. La certificazione OHSAS 18001 definisce i requisiti di un Sistema di Gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori, secondo quanto previsto dalle normative vigenti e in base ai pericoli e ai rischi potenzialmente presenti sul posto di lavoro. Ottenere tale certificazione vuol dire adottare una politica per la gestione della sicurezza che permette di identificare i pericoli, valutare i rischi e individuare delle modalità di controllo in stretta connessione alle prescrizioni legislative o altre adottate; questo permette a dipendenti, clienti e fornitori di conoscere l’impegno profuso dall’azienda nel realizzare gli obiettivi di salute e sicurezza nello svolgimento delle proprie attività.

I vantaggi della certificazione OHSAS 18001:

  • Miglioramento della sicurezza in azienda;
  • Maggiore soddisfazione e motivazione dei dipendenti;
  • Adozione di un approccio sistematico e preordinato alle emergenze derivate da infortuni e incidenti;
  • Migliorare il rapporto e la comunicazione con le Autorità;
  • Accesso alle agevolazioni nelle procedure di finanziamento;
  • Riduzione degli sprechi legati all’uso delle risorse;
  • Maggiore capacità di adempiere ai requisiti di legge;
  • Possibilità di entrare nei mercati esteri con una garanzia oggettiva di qualità dell’organizzazione;
  • Aumento delle possibilità di aggiudicarsi le gare d’appalto nazionali ed internazionali;
  • Diminuzioni delle fideiussioni in fase di appalto pubblico;
  • Maggiori possibilità di acquisire Clienti;
  • Miglioramento dell’immagine aziendale;
  • Monitoraggio e abbattimento dei costi.

Le fasi principali dell'iter di certificazione comprendono:

  • Definizione dello scopo di certificazione;
  • Pre-Audit (facoltativo): Gap Analysis e diagnosi della situazione corrente a fronte dello standard. L’obiettivo è valutare la conformità dei processi ai requisiti del Sistema di Gestione Salute e Sicurezza. Le fasi principali della Gap Analysis comprendono:
    • Definizione dello scopo;
    • Audit;
    • Report di non conformità e opportunità di miglioramento;
  • Audit di certificazione svolto in due fasi:
    • Fase 1: revisione della preparazione alla certificazione;
    • Fase 2: valutazione dell’implementazione del Sistema di Gestione;
  • Rilascio del certificato, a validità triennale;
  • Audit di sorveglianza al fine di verificare il mantenimento della conformità ai requisiti dello standard e il miglioramento continuo;
  • Validità della certificazione triennale, al termine del periodo di validità la certificazione può essere rinnovata secondo l’iter precedentemente descritto.